Prestito per studiare università

Un prestito per studiare all’università ti aiuterebbe sicuramente ad accelerare i tempi. Ma come fare se sei uno studente e non hai un reddito che ti funga da garante

Questo contributo potrebbe essere necessario per aiutarti ad affrontare le spese necessarie per andare avanti durante gli anni universitari, nonostante tu non stia lavorando e quindi non potendo accumulare denaro.

Come accedere al prestito per studiare all’università

L’intesa fra il Ministero della Gioventù ed ABI (Associazione bancaria italiana) ha creato -nel maggio 2011- il progetto Diamogli un futuroche ha come obietto avere accesso al credito senza garanzie

L’età compresa è fra i 18 ed i 40 anni, potendo ottenere un importo complessivo pari a 25.000 euro erogati in rate annuali che vanno dai 3.000 ai 5.000 euro. 

Come si accede e si mantiene il prestito? 

  • Se hai appena concluso le superiori, devi avere una votazione minima di 75/100.
    Se, invece, hai concluso la triennale o magistrale, devi avere una votazione minima di 100/110. 
  • Essere iscritto ad un dottorato di ricerca all’estero (ai fini del riconoscimento in Italia) che abbia una durata triennale. 
  • Essere iscritto ad un corso di lingua di almeno sei mesi riconosciuto da un “Ente certificatore”
  • Devi essere in regola con il pagamento delle tasse. 

Quali sono le banche che aderiscono a questo progetto? 

  1. Intesa San Paolo: con il nome di “PerMerito”;
  2. UniCredit: con il nome di “AdHonorem”; 
  3. Banca Mediolanum: con il nome di “M4U Academy” che tuttavia è rivolto ai soli studenti della Bocconi in questo unica Università ad essere convenzionata con la Mediolanum; 
  4. Er.Go Emilia Romagna: rivolta ai soli studenti dell’Emilia Romagana. 

Il prestito va restituito entro un periodo ben preciso, ovvero fra i 3 ed i 15 anni.

I tassi di interesse vengono stabiliti dalle banche rispettando i vincoli del progetto. Mentre l’accesso al prestito è previsto anche senza garante, poiché è lo Stato stesso a far da garante.

In realtà anche altri istituti concedono prestiti per gli studenti che però hanno bisogno di un garante (fideiussione). 

Fra questi istituti troviamo: Poste Italiane “prestiti studenti universitari”, Findomestic, BNL

Oltre al prestito bancario, posso accedere ad altri tipi di finanziamenti? 

Sì. L’Unione europea mette a disposizione un piano finanziario per coprire le spese universitarie degli studenti che intendono studiare in un Paese dell’Unione anche se è già residente nel Paese di riferimento. 

Status dello studente “straniero”

In qualità di cittadino dell’Unione europea hai diritto alle stesse agevolazioni di uno studente cittadino di quello Stato membro. 

Se sei interessato a studiare all’estero, eccoti i link ufficiali dove vi sono indicati tutti gli status: https://europa.eu/youreurope/citizens/education/university/fees-and-financial-help/index_it.htm# oppure https://europa.eu/youreurope/citizens/national-contact-points/index_it.htm?topic=education-youth.