Ti spaventa sapere quanto costano i libri per l’università? Stai iniziando il nuovo anno accademico e aspetti l’inizio delle lezioni per sapere quanto dovrai spendere per l’acquisto dei libri di testo

In questo breve articolo molte delle tue domande verranno soddisfatte. Cerchiamo infatti di fare dei calcoli approssimativi, affinché tu possa farti un’idea più concreta e risparmiare con criterio.

Anche perché sappiamo bene i costi da affrontare in alloggi universitari e altre spese da eventuale fuori sede.

Quanto costano i libri per l’università: come trovare quelli low cost

In genere, vicino ai vari dipartimenti ci sono davvero tante copisterie che forniscono le fotocopie delle dispense, che costano all’incirca 0,034 centesimi a pagina

Ma, se volessimo averli di proprietà invece che studiare solo dalle dispense, quanto costerebbero i libri per l’università? Ecco una media generale:

  1. Scienze: 51.60 euro;
  2. Medicina e chirurgia: 51.50 euro;  
  3. Farmacia: 47.90 euro; 
  4. Medicina veterinaria: 44.80 euro; 
  5. Scienze politiche: 37.20 euro;  
  6. Giurisprudenza: 31.70 euro; 
  7. Economia 36.60 euro; 
  8. Architettura 30.50 euro; 
  9. Lettere: 22.10 euro; 
  10. Lingue: 21.90 euro; 
  11. Psicologia: 21.10 euro. 

In generale il costo dei libri annualmente oscilla fra 300 e 500 euro

Da questa classifica possiamo dividere i libri universitari in due grandi gruppi:  

  1. I libri universitari low cost dove il podio se lo guadagnano -in ordine- psicologia, lingue e lettere; 
  2. I libri universitari più costosi dove a dominare sono le facoltà di: scienze, medicina e chirurgia e farmacia. 

Come acquistare i libri low cost? Nonostante i costi onerosi, spesse volte i professori creano slide e dispense da inviare agli studenti. 

Inoltre, un modo ottimo per risparmiare è quello di acquistarli su Amazon, Hoepli e Libraccio ma anche la Feltrinelli da app in determinati periodi dell’anno sia nuovi che usati si ha una buona percentuale di sconto ogni tot di spesa. Lo sconto oscilla fra il 10% e il 20 % che può sembrare irrisorio ma su una cifra complessiva la differenza diventa sostanziale!

In genere conviene acquistarefuori stagione”: con largo anticipo rispetto all’inizio o delle lezioni o della sessione d’esame. 

Un altro modo efficiente per risparmiare è sfruttare i canali social come gruppi Facebook, WhatsApp o Telegram dove spesso gli studenti vendono o acquistano i libri a seconda delle esigenze, chiederli in prestito alle biblioteche, queste in genere concedono i prestiti per periodi abbastanza lunghi (in media un mese circa) e in caso di necessità concedono delle proroghe. O, ancora utilizzare gli ebook, acquistando un e-reader. 

Uno dei più grandi vantaggi che l’e-book ti offre è quello di avere sempre tutti i libri senza appesantirti particolarmente, essendo estremamente maneggevole e portatile. Ad esempio, quelli di ultima generazione sfruttano anche la tecnologia della penna digitale consentendoti di prendere appunti direttamente nel dispositivo.