Quale lavoro è più richiesto in Italia

Quale lavoro è più richiesto in Italia e quali sono le effettivi possibilità di entrare in un posto fisso? Nel nostro Bel Paese, nonostante le risorse tendano a scarseggiare, in verità ci sono alcuni settori dove tutt’oggi è possibile ottenere una occupazione.

In questa guida vorremmo elencarti le figure professionali può richieste in Italia e quelle maggiormente ricercate da gran parte delle aziende sul territorio.

Le figure professionali più richieste dalle aziende italiane

In questo momento in Italia -ci dice LinkedIn– i lavori più richiesti sono: 

  1. Insegnanti
  2. Medici ed infermieri 
  3. Esperti in digital marketing  
  4. Freelance creativi: (web design, copywriter…) 
  5. Addetti Crm 
  6. Cyber security manager e game developer 
  7. Assicuratori 
  8. Farmacisti e ingegneri 
  9. Personale sanitario tecnico 
  10. Esperti di marketing online, professionisti e-commerce 
  11. Esperti di contenuti digitali 
  12. Agenti immobiliari 
  13. Esperti finanziari 
  14. Consulenti strategici vendite 
  15. Giornalisti 

LinkedIn ci suggerisce questo. Eppure ci sono altre categorie che necessitano di manodopera.  Assolavoro -che ha individuato 30 professioni suddividendole per qualifiche– ci dice che le professioni ad elevata qualifica sono: 

  1. Infermiere qualificato 
  2. Tecnico di laboratorio especialista sanitario
  3. Medico 
  4. Software engineer e java software engigneer 
  5. Analista software 
  6. Sistemista – tecnico di rete 
  7. Onsite manager
  8. Responsabile vendite 
  9. Specialista commerciale- analista vendite 
  10. Tecnico commerciale estero- export manager. 

Le professionalità a media qualifica sono: 

  1. Operatore socio sanitario 
  2. Specialista amministrativo 
  3. Contabile 
  4. Specialisti del credito 
  5. Responsabili di negozio 
  6. Consulenti 
  7. Badanti 
  8. Supporto-assistenza clienti 
  9. Operatori call center
  10. Addetti help desk 

Operai: 

  1. Addetti stampaggio presse-lavorazione lamiere
  2. Operai saldatori 
  3. Operai tornitori 
  4. Addetti macchine CNC 
  5. Addetti taglio e cucito 
  6. Addetti tintoria e stireria
  7. Verniciatori nel settore mobili 
  8. Carpentieri 
  9. Muratori 
  10. Autisti e corrieri.  

Quali saranno i lavori del futuro

Per il 2030 si prevede che i settori in crescita saranno: 

  • Servizi informatici e delle telecomunicazioni (+ 1.5%) 
  • Servizi culturali, sportivi e alle altre persone (+0.9%)
  • Servizi operativi di supporto alle imprese (+0.9%) 

Dunque, risulta chiaro che il mercato del lavoro continua a cambiare e che il principale punto di riferimento per i nuovi lavori è proprio internet. 

Poi ci sono quei lavori che non moriranno mai: medici, infermieri, insegnanti, operai (alcune figure non possono comunque essere soppiantate). 

Anche il modo per cercare lavoro è cambiato: adesso si utilizzano le piattaforme social -prevalentemente LinkedIn e Indeed- ma anche facebook e alle volte anche Instagram con gli annunci possono offrire opportunità di lavoro on line. 

È fondamentale quindi sviluppare delle skills digitali che ti consentano di lavorare attraverso internet, imparare ad utilizzare le piattaforme e, in alcuni casi, imparare anche dei linguaggi di programmazione. 

In conclusione, spero di esserti stato d’aiuto e un grosso viva il lupo per la tua futura carriera!